News

Schettino: “Ecco perché tardai l’evacuazione”

today03/12/2014

Sfondo
share close

schettino aulaGROSSETO – Ripreso stamani l’interrogatorio in aula al comandante Francesco Schettino, unico imputato per il naufragio al Giglio della nave Concordia. Al pm Alessandro Leopizzi che lo incalzava sul tardato allarme dopo L’urto della Concordia al Giglio, Schettino ha detto:  “Io, come comandante, sono il primo dopo di Dio”. Prima aveva spiegato perché tardò a dare l’ordine di evacuazione dalla nave: “Volevo far arrivare la nave più possibile sotto l’isola, altrimenti se avessimo dato i 7 fischi brevi e uno lungo, con le vibrazioni che c’erano state, la gente si sarebbe buttata in acqua”.

Ieri, a margine della prima giornata di interrogatorio, il procuratore capo Francesco Verusio ha detto che la Procura di Grosseto è intenzionata a chiedere oltre 20 anni di carcere per Schettino come responsabile del naufragio Per i vari reati, Schettino potrebbe essere condannato a circa 22 anni.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

Cultura

Picasso a Firenze, alla mostra oltre 100.000 visitatori

FIRENZE  - Superata quota 100 mila ingressi, in 72 giorni di apertura, per la mostra “Picasso e la modernità spagnola”. L'esposizione accoglie circa 90 opere della produzione di Picasso (Testa di donna, Ritratto di Dora Maar, Il pittore e la modella) tra cui anche le incisioni e i dipinti preparatori di Picasso per il grande capolavoro Guernica, acccanto alle opere di altri maestri iberici: Siurana, il sentiero (1917) e Figura […]

today03/12/2014


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%