News

Tutto l’Empolese e Barberino Tavarnelle in zona rossa da lunedì

today19/03/2021 1

Sfondo
share close

EMPOLI – L’intero territorio della Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa da lunedì 22 marzo sarà zona rossa. La decisione è stata presa ieri sera in una riunione finita a tarda sera tra i sindaci del comprensorio e il governatore Eugenio Giani, considerando il distretto come una zona omogenee, a causa dei dati alti del contagio: 435  positivi ogni 100.000 abitanti nell’ultima settimana (con punte oltre 600), ben oltre dunque la soglia dei 250 che i dpcm del governo indicano come limite della zona rossa.

A comunicare la notizia è Alessio Spinelli, presidente della Società della salute dell’empolese e il sindaco di Fucecchio, Comune che già da una settimana si trova in zona rossa (con altri 4 comuni del distretto del Cuoio pisano).

La zona rossa, oltre che dai dati relativi ai contagi, è fortemente consigliata anche dalla situazione degli ospedali. La pressione sulle strutture di Empoli, Fucecchio e San Miniato è a livelli massimi e negli ultimi giorni si è intensificata anche sugli ospedali dell’area fiorentina, precludendo così la possibilità di trasferimento dei malati

Da lunedì dunque circa 240 mila abitanti distribuiti in 15 comuni tra le province di Firenze e Pisa – cui si unirà anche il comune confinante di Barberino Tavarnelle – rispetteranno le restrizioni massime: nessun spostamento se non per ragione di salute, lavoro ed emergenza, scuole di ogni ordine e grado chiuse, attività economiche ridotte a quelle essenziali, attività fisica e passeggiate consentite solo intorno alla propria abitazione.

“Per abbassare la curva contagio serviva un provvedimento per l’intera area – ha commentato – oggi nella situazione in cui ci troviamo non ha più senso fare valutazioni per singoli comuni”. Eppure la decisione che ha lasciato scontenti i sindaci di alcuni Comuni che registrano dati inferiori. Ad esempio l sindaco di Montespertoli (Firenze), Alessio Mugnaini: “Questa zona rossa non ce la meritiamo perché siamo il comune con il tasso di contagi più basso di tutta l’area, ben al di sotto della soglia critica, abbiamo migliorato più di tutti la nostra situazione e non abbiamo nessuna classe delle nostre scuole in quarantena. Sono amareggiato, come tanti di voi, perché potevamo continuare così, con molti sacrifici ma senza bisogno di ulteriori restrizioni”.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

Cultura

Nuovi media, nasce da un progetto europeo il manuale per il pensiero critico e ‘anti’ fake news

FIRENZE - Il mondo contemporaneo si trova di fronte ad una veloce evoluzione tecnologica: telefoni cellulari, computer, tablet e altre tecnologie svolgono funzioni sociali e di intrattenimento e sono diventati parte integrante della nostra vita quotidiana. In questo contesto è necessario che tutti i cittadini imparino a sviluppare competenze digitali, che implicano l'utilizzo sicuro e critico dei media elettronici per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione, competenze strettamente […]

today19/03/2021


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%