News

Maltempo, si fa la conta dei danni. Giani: “Valuteremo stato di emergenza”

today27/09/2021

Sfondo
share close

TOSCANA – “E’ stato un momento davvero molto difficile per tutti noi: le segnalazioni dei danni arrivano un po’ da tutta la Toscana, quindi nel momento in cui li quantifichiamo faremo lo stato di emergenza regionale”. Così il presidente regionale Eugenio Giani dopo la giornata di ecezionale maltempo che ieri ha flagelato la Toscana, dalla costa fino ai rilievi appenninici.

 

 

  • cover play_arrow

    Maltempo, si fa la conta dei danni. Giani: “Valuteremo stato di emergenza” Redazione Novaradio

“Ieri è stata una giornata terribile” ha aggiunto: “Ho avuto modo di interloquire con i vari sindaci: nelle parole di Persiani, il sindaco di Massa, sentivo il forte stato di disagio e preoccupazione nel momento in cui ci sono state case scoperchiate da questa sorta di uragano, con il vento a 140 chilometri orari; e dall’altra parte c’è invece il fenomeno che ha preso più l’interno, e quindi parlo di quando è passato sopra Firenze ma soprattutto si è concentrato su Bivigliano nel comune di Vaglia o su Borgo San Lorenzo, con queste incredibili pillole di grandine che hanno prodotto danni alle macchine, che hanno squinternato i tetti di edifici”.

A Firenze, tante le segnalazioni di alberi e rami caduti. Tra le situazioni di maggiore criticità, il grosso albero caduto in viale dei Mille e nel borgo collinare di Settignano. “Sulla città di Firenze abbiamo avuto 14 squadre della protezione civile, oltre la polizia, che hanno fatto oltre 25 interventi, con situazione più critica a Settignano dove ci sono stati danneggiamenti anche sui tetti. “Così non si può andare avanti: serve un impegno forte da parte di tutte le istituzioni nazionali e internazionali, perché altrimenti assisteremo a una escalation di questi eventi che erano rari o eccezionali e adesso sono diventati normali”.

  • cover play_arrow

    Maltempo, si fa la conta dei danni. Giani: “Valuteremo stato di emergenza” Redazione Novaradio

Per quanto riguarda la Metrocittà tra le zone più colpite c’è il Mugello, ha spiegato ancora Nardella, con danni all’agricoltura che devono essere quantificati, qualche attività industriale, molti danni alle auto. A Vaglia, compreso Bivigliano, ci sono stati alcuni danni legati alle grandinate, più di 100 tetti danneggiati e, 10 persone evacuate, 12 feriti colpiti dalla grandine, cadute alcune alberature. Le strade sono tutte riaperte e percorribili per quanto riguarda la Metrocittà. Le situazioni più critiche, ha spiegato il consigliere delegato alla protezione civile Massimo Fratini, sono state diverse, tra cui la strada per San Polo, il passo della Calla, la zona di Calenzano: “Tutti gli interventi si sono risolti ieri e le strade risultano oggi tutte percorribili: devo fare un ringraziamento a tutti i volontari e al sistema di protezione civile diffuso nei comuni”

  • cover play_arrow

    Maltempo, si fa la conta dei danni. Giani: “Valuteremo stato di emergenza” Redazione Novaradio

 

 

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

PNRR, l’appello dei sindaci toscani alle istituzioni: “Meno burocrazia e tempi più snelli”

FIRENZE - Mi rivolgo alla presidente Casellati per rinnovare un appello: dateci fiducia, fidatevi dei sindaci". Lo ha detto il presidente di Anci Toscana e sindaco di Prato Matteo Biffoni, rivolgendosi alla presidente del Senato in occasione di un convegno a Firenze a cui Casellati ha preso parte. "Abbiamo bisogno - ha aggiunto - che i nostri tempi siano effettivi, soprattutto di fronte agli investimenti che arriveranno con il Pnrr: […]

today27/09/2021


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%