News

Smantellata rete “no vax”, 5 perquisizioni anche in Toscana

today18/11/2021

Sfondo
share close

TOSCANA  – Una rete “No vax – No green pass” diffusa e capillare sui canali social “criptati”, con circa 20 mila contatti in tutta Italia e con una forte colonna “toscana” e votata alla lotta senza quartiere – anche con imbrattamenti e danneggiamenti ai centri vaccinali – alla campagna di vaccinazione anti-covid. E’ quella che è stata scoperta da una vasta operazione della Polizia Postale che oggi ha fatto scattare 29 perquisizioni in tutta Italia, di cui 5 eseguite dalla Digos di Firenze e coordinate dalla procura toscana.

I reati contestati vanno dalla costituzione e partecipazione ad associazione segreta, all’istigazione, all’interruzione di pubblico servizio e all’associazione per delinquere finalizzata a compiere danneggiamenti.

L’organizzazione si è data il nome di “Movimento “V_V”, ossia Voce di lotta non violenta per la libertà e i diritti umani”, è attivoa su alcune delle principali piattaforme social con oltre 50 fra pagine, gruppi, canali e chat. I perquisiti avevano creato un sistema compartimentato, attivo soprattutto su Telegram, formato da cerchi concentrici con crescenti livelli di sicurezza e divisione di ruoli, il tutto finalizzato a far sfociare il dissenso verso l’attuale piano di contenimento della pandemia in forme variabili di azioni delittuose da portarsi avanti sul territorio nazionale (associazione a delinquere finalizzata ad effettuare imbrattamenti e danneggiamenti).

Il sistema ideato era finalizzato a reclutare, formare ed istigare gli attivisti più radicali a portare avanti azioni contro strutture o protagonisti dell’attuazione del piano vaccinale. I proseliti prendevano il nome di Guerrieri ViVi e ricevevano un numero di matricola, che seguivano un corso di formazione via audio, quindi superavano un esame e venivan guidati da un tutor per la realizzazione delle prime operazioni.

In Toscana, è emerso dalle indagini, era un dipendente della Asl fiorentina a indicare a uno degli indagati gli hub vaccinali da colpire in Toscana: a imbrattare i muri dell’ hub vaccinale del Mandela Forum era lo stesso giovane individuato come autore di gesti analoghi in quegli stessi giorni a Pontedera ed Ospitaletto, nel pisano, oltre che ad Empoli, a Castelfiorentino e lungo la FIPILI.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

Alta adesione allo sciopero, porto di Livorno bloccato

LIVORNO - Il porto di Livorno è fermo: i lavoratori dello scalo toscano hanno aderito in massa allo sciopero di 48 ore proclamato da Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, cominciato alla mezzanotte di oggi e che si protrarrà fino alla mezzanotte di domani. "Lo sciopero è iniziato, 48 ore e tiriamo dritto - afferma Giuseppe Gucciardo (Filt-Cgil) dal Terminal Darsena Toscana - e a parte i deperibili e i passeggeri, tutto […]

today18/11/2021


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%