News

Olio Toscano, una “mezza annata”: troppe piogge in primavera, produzione giù del 20/25% – ASCOLTA

today26/09/2023

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Fabrizio Filippi, pres. Consorzio Olio Toscano IGT, 26 settembre 2023

 

TOSCANA – Campagna olivicola complicata ed incerta fino all’ultimo per l’olio extravergine toscano. Le piogge di maggio hanno bloccato l’impollinazione. E così sui rami sono cresciute meno olive. La siccità e gli eventi estremi con numerose grandinate hanno fatto il resto. A fornire una prima previsione è il Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine Toscano Igp che si attende una flessione del 20%-25% della produzione a fronte di parametri qualitativi molto alti per il più pregiato ed esportato Evo a denominazione d’Italia. La produzione di olio certificato si era attestata lo scorso anno intorno a 27 mila quintali. Dal Consorzio spiegano che è “una stima migliore rispetto a quella dello scenario europeo e di molti dei nostri principali competitor come la Spagna, Tunisia e Grecia”.

“E’ una stagione tra luci ed ombre. Gli ingredienti per una campagna olivicola molto generosa c’erano tutti – sottolinea Fabrizio Filippi, presidente del Consorzio Tutela dell’Olio Extravergine Toscano Igp -. L’ottima fioritura di aprile aveva creato le condizioni giuste salvo poi scontrarsi con le piogge abbondanti ed insistenti di maggio e giugno che se da un lato hanno ricaricato le riserve idriche dei terreni, dall’altro non hanno agevolato una impollinazione anemofila omogenea e capillare con il passaggio da fiore e frutto che è stato in molte aree anche molto deficitario. Poi è arrivato il caldo torrido e persistente di luglio ed agosto che ha provocato ulteriore stress alle piante Ci sono fasce di territorio che sono cariche, nella zona costiera, e fasce meno. L’unica certezza che abbiamo è che sarà un’annata di qualità”.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

Cultura

La rigenerazione urbana e territoriale, ma anche l’attivismo climatico al centro di “Many Possible Cities” – ASCOLTA

  FIRENZE - Al via il 28 settembre la quinta edizione di 'Many Possible Cities': la rassegna organizzata da Lama che fino al 30 settembre porterà alla Manifattura Tabacchi  64 speaker nazionali e internazionali fra amministratori e dirigenti pubblici, operatori culturali, fondi e sviluppatori immobiliari, attivisti climatici, accademici, rappresentanti di cooperative e del terzo settore, che si confronteranno su rigenerazione urbana e territoriale, cultura e innovazione sociale, attivismo climatico in […]

today25/09/2023


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%