News

Operaio del marmo schiacciato da una lastra: 23/o morto sul lavoro da inizio anno

today08/09/2021

Sfondo
share close

PIETRASANTA – Nuovo incidente sul lavoro in Toscana: il secondo in due giorni, il 23/o da inizio anno. A perdere la vita ieri Andrea Bascherini, 54 anni, sposato con una figlia, e impiegato come operaio in una ditta di lavorazione del marmo, è rimasto travolto da due lastre di marmo che si son staccate dai loro fermi. L’uomo è morto sul colpo per schiacciamento del torace. Salvo per miracolo, ma sotto shock, il collega che era al lavoro con lui.

Per domani i sindacati FenealUil – FilcaCisl – FilleaCgil di Lucca e di Massa Carrara hanno proclamato uno sciopero di 8 ore in tutto il distretto del marmo apuo-versiliese.  “Purtroppo l’escalation degli infortuni gravi successi nelle cave a Carrara la scorsa settimana è culminata oggi con un infortunio mortale in un piazzale di marmo in Versilia – scrivono i sindacati in una nota -. Non è possibile andare avanti così! È giusto fermarsi tutti e riflettere. Trovare la forza di continuare a lavorare come se nulla fosse successo non è possibile”.

Secondo i sindacati “dopo un periodo positivo la situazione degli infortuni nel settore sta di nuovo precipitando, sicuramente stiamo di nuovo tutti sbagliando qualcosa. Noi vediamo troppi lavoratori fare due, tre cose contemporaneamente, e nei piazzali ci sono operai a movimentare carichi pericolosi da soli”. I sindacati affermano che “è necessario vederci in faccia urgentemente tra datori di lavoro, lavoratori, sindacati, istituzioni e Ausl per trovare soluzioni”.

“Far finire queste morti deve essere per noi un imperativo categorico” ha commentato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani appresa la notizia della morte. “Il mio primo pensiero va alla famiglia” ha detto il governate aggiungendo: “La Regione ha da tempo messo in campo strumenti per la potenziare la sicurezza e campagne per sensibilizzare la popolazione, fin dalla scuole. Anche nel settore lapideo, uno dei più martoriati, sono state introdotte regole stringenti per le aziende e misure per diffondere la cultura della prevenzione a tutti i livelli. Faremo di più”. Per il governatore, “la ripartenza dopo la pandemia non deve farci abbassare la guardia. L’idea di cui oggi abbiamo parlato anche con il ministro Orlando con cui abbiamo firmato un Patto per il lavoro in Toscana, è quella di studiare, anche grazie alle risorse del Recovery Fund e ad accordi di partenariato in cui avrà un ruolo diretto anche il settore pubblico, progetti che possano dare alle imprese strumenti per investire di più e meglio nella sicurezza”.

  • cover play_arrow

    Nuovo memo 131 Redazione Novaradio

 

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

“Strage Viareggio, la prescrizione dell’omicidio colposo fa male al paese, ma sentenza comunque storica” – ASCOLTA

VIAREGGIO - Quella della Cassazione sulla strage di Viareggio (Lucca) del 29 giugno 2009 "è una sentenza storica, al netto della caduta dell'aggravante dell'infortunio sul lavoro, perché per la prima volta sono stati condannati vertici di aziende statali cosa che non era mai avvenuta prima. Oggi sappiamo chi sono i responsabili". Lo ha detto l'avvocato dei familiari delle 32 vittime della strage, Gabriele Dalle Luche, facendo il punto in un […]

today08/09/2021


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%