Cultura

Massimo Zamboni, Simone Cristicchi, Ambra Angiolini per Auroradisera 2024 – ASCOLTA

today06/12/2023

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Claudia Sereni, assessora alla cultura del Comune di Scandicci

  • cover play_arrow

    Patrizia Coletta, direttrice FTS

FIRENZE – Torna dal 13 gennaio all’8 aprile 2024 Auroradisera, la rassegna organizzata da la Fondazione Toscana Spettacolo onlus e il Comune di Scandicci: programma di spettacoli in equilibrio tra grandi temi, profili storici, storie di emancipazione, ironia e commedia, con testi che alternano toni leggeri e profondi, nel solco della tradizione che da sempre contraddistingue il carattere della rassegna.

Apre l’edizione 2024, sabato 13 gennaio (ore 21:15), Simone Cristicchi con “Franciscus”. Il folle che parlava agli uccelli. Uno spettacolo in cui Cristicchi affronta il labile confine tra follia e santità, tema cardine della vita personale e spirituale di Francesco, e altri temi importanti ancora oggi come la povertà, la ricerca della perfetta letizia, la spiritualità universale, l’utopia necessaria di una nuova umanità che riesca a vivere in armonia con il creato. La rassegna prosegue domenica 28 gennaio (ore 21:15): all’Aurora arriva “Il Malloppo” di Joe Orton, con Gianfelice Imparato, Marina Massironi e Valerio Santoro. Uno spettacolo dal ritmo incalzante, con una satira feroce, ispirato a un testo dissacrante, Il Malloppo di Joe Orton. Uno degli esempi più famosi e divertenti della black comedy inglese, in cui con ironia e cinismo si attaccano i capisaldi della società borghese. Martedì 13 febbraio (ore 21:15), dal romanzo di Viola Ardone, Ambra Angiolini porta in scena “Olivia Denaro”, per la regia di Giorgio Gallione. La storia di Oliva Denaro è un esempio per tutte le donne che ancora oggi pensano e temono di non avere scelta, costrette da una legge arcaica e indecente, ad accettare un aguzzino e un violentatore tra le mura di casa. Una storia di ieri e di oggi, che parla di libertà, civiltà e riscatto. La storia vera è quella di Franca Viola, la ragazza siciliana che a metà degli anni 60 fu la prima, dopo aver subito violenza, a rifiutare il cosiddetto “matrimonio riparatore”. Il sipario dell’Aurora si alza di nuovo giovedì 21 marzo (ore 21:15): Massimo Zamboni (voce e chitarre) presenta il cineconcerto “Arrivederci Berlinguer” con Erik Montanari (chitarre) e Cristiano Roversi (pianoforte, synth, programming). Un concerto esclusivo e un film dell’epoca, attualizzato per raccontare un Berlinguer presente, intenso, umano, capace di parole pesate e dense. Un ritratto della sua statura politica e sociale, il ricordo dell’assenza senza eccesso di nostalgia. Dedicato soprattutto a chi non lo ha conosciuto. Chiudono la rassegna, lunedì 8 aprile (ore 21:15), Laura Curino, Antonio Cornacchione, Max Pisu e Rita Pelusio, protagonisti di “Pigiama per sei” di Marc Camoletti. Lui, lei, l’altra: il più classico dei triangoli, che però diventa un poligono perfetto quando si aggiungono alla vicenda ulteriori personaggi che intrecciano ulteriormente le trame relazionali.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

Uncategorized

Comunali, Pd tira diritto su Funaro. Ma scoppia il “caso” del patto con Sinistra Italiana che chiede una coalizione senza Iv

* FIRENZE - Non si sono ancora placate le polemiche sula scelta del PD fiorentino di scartare le primarie e scegliere come candidata Sara Funaro, che le tensioni salgono oggi sulla possibile coalizione che potrebbe sostenere l'attuale assessora al welfare, e in particolare con Italia Viva. Ad incendiare un'atmosfera resa elettrica dall'annuncio di Matteo Renzi di un incontro stampa sabato prossimo con Stefania Saccardi per presentare "la propria idea di […]

today06/12/2023


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%