News

Comunali Firenze, il M5s prosegue le “interlocuzioni con tutti”. Ma su alleanze e strategia “decide Conte” – ASCOLTA

today01/02/2024

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Francesca Pini, resp. territoriale M5s Firenze

  • cover play_arrow

    Lorenzo Masi, consigliere comunale M5s Firenze

*

FIRENZE – “A chi ci chiede se Alfonso Bonafede possa essere la figura giusta, rispondiamo che sì, sarebbe la figura perfetta come candidato sindaco del M5s. E al professore Montanari dico che se vuole un confronto io ci sono”. A dirlo la rappresentante territoriale del M5s a Firenze, Francesca Pini, in una conferenza stampa a Palazzo Vecchio sulle strategie per le prossime Comunali, cui era presente il consigliere comunale Lorenzo Masi ma non il capogruppo Roberto Di Blasi, che nei giorni scorsi si era fatto fotografare assieme a Tomaso Montanari.

Una situazione che sembra la fedele fotografia di un MoVimento diviso al suo interno tra posizioni discordanti, testimoniata dal fatto che ancora non è stata decisa la strategia elettorale per le prossime comunali – lista autonoma o in coalizione, e con chi. L’impressione è che, al di la delle dichiarazioni, i giochi si faranno ad un altro livello. “Stiamo interloquendo con tutte le forze politiche, auspicabile sarebbe non perdere la propria identità correndo in solitaria” dice Francesca Pini, precisando però che la decisione finale sarà presa dal capo politico del MoVimento, Giuseppe Conte.

“L’idea migliore sarebbe quella di un percorso in autonomia, se poi le altre forze hanno voglia di confrontarsi con noi ben venga” gli fa eco Lorenzo Masi, che non risparmia una strigliata che sembra indirizzata ai compagni di partito: “Siamo fortemente in ritardo per fare una campagna forte che possa influire sulle comunali” aggiunge che però conferma l’incompatibilità sia con centro destra e che con il Pd, e che l’ultima parola arriverà da Roma: “E’ un dato di fatto” che l’ultima parola sul candidato sindaco e sulle alleanze siano in capo “al presidente Conte.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

Aggredito rappresentante sindacale della “Acca”. SI Cobas: “Quinto episodio in pochi mesi, nel disinteresse di politica e istituzioni” – ASCOLTA

* SEANO (PO) - Un'altra aggressione, la quinta in pochi mesi, ad un lavoratore della Acca di Seano (Prato), azienda della logistica del prontomoda. È quanto denunciato dal sindacato Si Cobas, coordinamento provinciale Prato e Firenze. "Alì è stato aspettato sotto casa e aggredito a freddo da due uomini incappucciati mentre rincasava dal turno di notte, fa parte del Cobas nel magazzino dove lavora ed è stato in prima linea […]

today01/02/2024


0%