News

Nuovo Stadio, ecco il progetto. Nardella: “Mercafir rimane a Firenze”

today22/09/2014

Sfondo
share close

stadio nuovo

FIRENZE –  Un nuovo stadio per la Fiorentina che occupi l’intera area Mercafir è un’ipotesi possibile, ma da valutare  nella sua fattibilità  economica-finanziaria e di sostenibilità per la città. In ogni caso i mercati generali rimangono un’attività strategica per Firenze, e anche in caso di un loro “trasloco” dovranno rimanere sul territorio comunale.  E’ quanto ha detto in sintesi il sindaco di Firenze, Dario Nardella, riferendo davanti al Consiglio Comunale sullo “studio di fattibilità” presentato dalla Acf Fiorentina per il futuro impianto sportivo,e che prevede l’utilizzo dell’intera area mercatale riproponendo il vecchio progetto di grande “cittadella viola”: passare da 36 a 50 ettari di superficie complessiva, da 18 mila a 50 mila mq di spazi commerciali, oltre a 10 mila mq per alberghi e 136 mila mq di parcheggi. Il tutto in una zona nevralgica come Novoli, dove si addensano le questioni urbanistiche più varie: dalla tramvia all’aeroporto, dallo svincolo Indiano-autostrada al raddoppio della FirenzeMare.

  • cover play_arrow

    Nuovo Stadio, ecco il progetto. Nardella: “Mercafir rimane a Firenze” Redazione Novaradio

stadio nuovo 3

(audio: Dario Nardella, sindaco di Firenze)

Punto di svolta

“Siamo ad un punto di svolta”  Firenze sarà la prima città in cui applicare le nuove procedure semplificate della legge sugli stadi, che porta la firma proprio dell’allora parlamentare Nardella. “Ora abbiamo un progetto concreto da valutare attentamente,  intervento da 305 milioni di investimento e che prevede di portare a 3.000 posti di lavoro in più” ha detto il sindaco mostrando in aula consiliare le prime immagini del progetto (clicca sulle foto per ingrandire).

Incompatibilità con la presenza del progetto di “nuova Mercafir” nel comparto nord? Un ostacolo per Nardella non insuperabile. “La stessa variante al PRG del 2012  – ha spiegato – già prevedeva una demolizione completa del mercato e la destinazione di metà del comparto nord a privati. Fermo restando che  il mercato generale non dovrà essre il prezzo da pagare al calcio: è strategico per Firenze, e dovrà rimanere sul territorio fiorentino”. Da capire però dove, dato che il sindaco non dà suggerimenti: “Non mettiamo il carro avanti ai buoi, prima dobbiamo valutare il progetto stadio”. Il tempo per stringe disposizione del Comune per dare una risposta è di 60 giorni.

stadio nuovo 2

Il futuro per il vecchio Franchi

Altra questione il futuro del “vecchio” Artemio Franchi: “Uno stadio in una zona così densa non ha senso – dice Nardella -ne va ripensato ruolo di monumento alla luce di nuove funzioni, che devono essere sempre sportive ma diverse, e legate ai grandi eventi, nono solo musicali”.

 

 

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

Maltempo e nuovo stadio in Consiglio Comunale

FIRENZE –  Lo studio di fattibilità per il nuovo stadio nell'area Mercafir presentato della Acf Fiorentina è al centro della comunicazione del sindaco  di Firenze Dario Nardella è atteso oggi pomeriggio, a partire dalle 15,30  di fronte al Consiglio Comunale. Come di consueto a seduta sarà trasmessa in diretta sulle frequenze di Novaradio e in streaming sul sito www.novaradio.info. Al centro della seduta, anche le conseguenze del maltempo a Firenze, con l'assessore […]

today22/09/2014


0%