Cultura

Marco Baliani, Andrea Pennacchi, Valeria Solarino, tra i protagonisti della stagione 2023/24 del Teatro Manzoni di Calenzano – ASCOLTA

today18/10/2023

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Fabrizio Checcacci, codirettore artistico del Teatro Manzoni

 

FIRENZE – Si intitola “Viaggiare leggeri” la nuova stagione del Teatro Manzoni di Calenzano che dal 13 ottobre al 24 marzo 2024 proporrà teatro civile, teatro di narrazione, teatro comico e teatro per ragazzi.  Il viaggio dentro la realtà, dentro la storia e dentro le storie, affrontato con quella che ormai da tre anni è la filosofia del Teatro Manzoni: la ricerca della leggerezza, nella sua accezione più alta e più lontana dalla superficialità è il fil rouge della programmazione 2023/24 curata da Fabrizio Checcacci, Lorenzo Degl’Innocenti e Roberto Andrioli, direttori artistici de La Macchina del Suono e del Teatro Manzoni,  in collaborazione con il Comune di Calenzano e la Fondazione Toscana Spettacolo Onlus.

Dopo il debutto con la nuova produzione de La Macchina del Suono, Tutti I Libri Del Mondo, O Quasi, In 90 Minuti (dal 13 al 15 ottobre), la stagione prosegue con il primo appuntamento della sezione dedicata al teatro comico: venerdì 27 ottobre Guascone Teatro porta in scena L’uomo tigre (venerdì 27 ottobre), il poetico viaggio di due eroi del liscio ad opera di Andrea Kaemmerle tra confessioni e surreale comicità. Tra gli altri spettacoli “Tipi” di Roberto Ciufoli (sabato 13 gennaio) e “Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché” del Teatro Tor Bella Monaca di Roma (sabato 23 e domenica 24 marzo), un classico dell’umorismo di Antonio Amurri, autentico ed ironico spaccato di costume dei nostri anni ’70, interpretato da Marco Cavallaro.

Il teatro di narrazione avrà invece tre appuntamenti d’eccezione. Nel primo Massimo Venturiello sarà il protagonista de “La prima indagine di Montalbano” (sabato 24 novembre) di Andrea Camilleri. È il testo in cui prendono vita i personaggi dei successivi numerosi romanzi che hanno conquistato l’interesse di milioni di lettori. Poi Oscar De Summa con “La sorella di Gesucristo” (sabato 16 dicembre) racconta come una violenza subita da una giovane donna, Maria, porti la stessa a percorrere il proprio piccolo paese, in una calda ed assolata giornata pugliese, come fosse una via crucis, impugnando una pistola e ticchettando i propri passi sul selciato, come a scandire un tip-tap della tragedia. Tornerà poi al Manzoni un’autentica eccellenza del teatro come Marco Baliani con il suo “Corpo di stato”, (sabato 24 febbraio), un capolavoro del nostro teatro civile, che parte dal ritrovamento del corpo di Aldo Moro in via Caetani e usa quell’episodio come mappa di un suo personalissimo viaggio nella memoria.

Il teatro della leggerezza in musica sarà invece rappresentato da due spettacoli al femminile: “Letizia va alla Guerra” di Agnese Falognano (venerdì 26 gennaio) e Ladyvette – Le dive dello swing (sabato 10 febbraio), produzione del Teatro Manzoni che vede tra gli autori anche Lillo Petrolo. La collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo Onlus porta in cartellone tre spettacoli con grandi protagonisti del nostro teatro contemporaneo: Valeria Solarino, che mette in scena Gerico Innocenza Rosa (domenica 12 novembre); Andrea Pennacchi alle prese con Da qui alla luna (sabato 2 dicembre); L’amica geniale a fumetti (una produzione Fanny & Alexander) di e con Chiara Lagani, che mette in scena la graphic novel ispirata ai testi di Elena Ferrante (sabato 3 febbraio).

Tra marzo e aprile 2024 avrà poi luogo la rassegna Incontri, dedicata alla nuova drammaturgia, che giunge quest’anno alla sua terza edizione. In cartellone una serie di spettacoli dedicati, scritti e interpretati da giovani autori e attori: primo appuntamento in programma La buca (domenica 3 marzo), ancora in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo: un esperimento di Nerval Teatro che rappresenta l’avvio di una progettualità teatrale che ha come protagonista Carlo De Leonardo, attore con disabilità, che ci restituirà l’essenza stralunata e surreale dei personaggi di Samuel Beckett. Alla stagione di prosa principale si affiancherà una corposa stagione di Teatro Ragazzi, dieci appuntamenti dal 22 ottobre.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

Moby Prince, la Camera vota sì alla nuova (terza) Commissione parlamentare di inchiesta – ASCOLTA

LIVORNO - "Speriamo che la Commissione possa completare il lavoro delle precedenti e possa arrivare finalmente alla verità". Così Luchino Chessa, dell'Associazione 10 aprile, dei familiari delle vittime della strage  della Moby Prince che costo' la vita a 140 persone. "Molto e' stato scoperto finora, smontando le ricostruzioni false e i depistaggi. Manca da fare l'ultimo sforzo, e verificare la presenza di una 'terza nave', il suo ruolo e gli […]

today18/10/2023


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%