Uncategorized

“No al centro commerciale, in via Mariti sorga un giardino in memoria delle vittime”: corteo il 23 marzo prossimo – ASCOLTA

today04/03/2024

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Alessio, Comitato 16 febbraio 4 marzo 2024

*

FIRENZE – Stop al centro commerciale in costruzione in via Mariti dove tre settimane fa si è verificato un crollo che ha ucciso 5 operai, quell’area cambi destinazione e ospiti un giardini in ricordo delle vittime. E’ la richiesta che è partita all’indomani della strage, alla prima manifestazione spontanea del quartiere di Ponte di Mezzo e che va ora prendendo corpo con la costituzione di un gruppo organizzato, il “Comitato 16 febbraio”, composto da residenti, cittadini, associazioni e realtà di base, per chiedere che su quell’area il progetto di centro commerciale d’Esselunga, da sempre osteggiato dal rione, non venga realizzato.

Ieri pomeriggio in un’assemblea cittadina aperta che si è svolta al Circolo Arci di via delle Panche sono state decise le prossime tappe della mobilitazione volta a sensibilizzare l’opinione pubblica e la politica: una giornata di informazione con banchini e gazebo il 16 marzo prossimo (ad un mese dalla strage) con l’avvio della raccolta firme per chiedere lo stop al progetto, e una manifestazione corteo che si svolgerà nelle strade di Novoli e Ponte di Mezzo il 23 marzo prossimo.

“Il corteo partirà dall’Esselunga di via di Novoli, passerà da via Mariti etocherà anche altri centri commerciali in zona – spiega Alessio del comitato 16 febbraio, –  a ribadire che il quartiere è saturo, non ha bisogno di centri commerciali, che le mortinon sono una tragedia ma la conseguenza di un modello di sviluppo fatto di cemento che rifiutiamo”

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

GKN, no degli operai agli esodi incentivati: “Ennesimo diversivo, si torni a parlare di intervento pubblico” – ASCOLTA

* FIRENZE - "Un diversivo", per evitare di dover aprire una discussione seria su ammortizzatori sociali e piano di reindustrializzazione. Così il Collettivo di fabbrica dell'ex GKN bolla l'ultima mossa della QF di Francesco Borgomeo, che a sorpresa giovedì ha annunciato il ritiro della procedura di licenziamento collettivo e la proposta di un piano di esodi incentivati per i 180 dipendenti rimasti.  Nel frattempo Regione, Comune di Firenze e Comune […]

today04/03/2024


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%