News

Maggio Musicale Fiorentino, Pereira indagato per peculato. Palagi:”Rischio commissarimento: molto preoccupante per lavoratori e lavoratrici” -ASCOLTA

today01/02/2023

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Dmitrij Palagi, Consigliere Sinistra Progetto Comune

 

FIRENZE- Il sovrintendente del Maggio Musicale Fiorentino, Alexander Pereira, è indagato per peculato dalla procura di Firenze. A renderlo noto lo stesso sovrintendente che, attraverso un comunicato stampa, ha spiegato di aver ricevuto lo scorso venerdì 27 gennaio un’informazione di garanzia. Ciò, si spiega, nel rispetto dei consiglieri ai quali, all’inizio della riunione, il sovrintendente ha detto: “Comunico di aver ricevuto un’informazione di garanzia da parte della procura della Repubblica di Firenze con la quale mi viene resa nota l’esistenza di un’indagine a mio carico. Si tratta, in buona sostanza, dei fatti già ampiamente riportati dai mezzi di informazione in questi ultimi tempi. Ribadirò e chiarirò all’autorità giudiziaria quanto ho sempre sostenuto in ogni sede (ivi compresa la commissione di controllo del Comune di Firenze e il collegio dei revisori della Fondazione), e cioè che si tratta di spese tutte collegate e necessarie all’esercizio del mio mandato di sovrintendente e direttore artistico del Maggio Musicale Fiorentino”. L’ipotesi per cui procede la procura è quello di peculato, ovvero una presunta appropriazione di denaro pubblico da parte di un funzionario pubblico, e fa riferimento a presunte spese personali sostenute e messe a carico della Fondazione dell’ente lirico. Alexander Pereira, difeso dall’avvocato Sigrfido Fenyes, insieme all’avviso di garanzia ha ricevuto anche un invito a comparire dal sostituto procuratore Christine von Borries, titolare del fascicolo d’indagine, per il 9 febbraio, quando sarà interrogato.

“Quello che è uscito fuori dalla stampa già conferma elementi già usciti in commissione controllo con una possibile rilevanza giudiziaria e si sta indagando,” spiega Dmitrij Palagi, consigliere Sinistra Progetto Comune a Novaradio. “Noi abbiamo chiesto che ci sia un’assunzione di responsabilità politica perché le due volte in cui il sovrintendente è venuto in presenza in Palazzo Vecchio lui ha rivendicato quel modo di far politica culturale.” “Rischiamo il commissariamento – conclude Palagi – il che sarebbe molto preoccupante per i lavoratori e le lavoratrici del Maggio.”

 

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

“I CPR sono un fallimento, rimpatri fermi al 50%. Si investa piottosto su percorsi legali di immigrazione” – ASCOLTA

FIRENZE - "Nei dieci CPR (centri rimpatrio migranti) aperti finora in Italia ci sono 1378 persone, ma sono strutture del tutto inadatte allo scopo: là i migranti , che non hanno commesso nessun reato, hanno meno diritti e tutele che in carcere: nessun dirritto alla salute, nessun diritto ad una difesa legale. I rimpatri non funzionano: nel 2020, ad esempio su 4.200 persone detenute nei centri, ne sono state rimpatriate […]

today01/02/2023


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%