News

Mobilità ciclabile, qualche luce ma ancora i nodi irrisolti. Fiab: “Basterebbe poco per aumentare i ciclisti del 50%” – ASCOLTA

today16/04/2024

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Tiziano Carducci, Fiab Firenze Ciclabile, 16 aprile 2024

*

FIRENZE – Firenze e la mobilità ciclabile: un rapporto difficile, sicuramente migliorato negli ultimi 5 anni, ma su cui bisogna di più. Ne è convinta l’associazione Fiab  -Firenze Ciclabile, che facendo il punto sulle ultime interlocuzioni con il Comune mette in fila una serie di criticità irrisolte, che però con un piccolo sforzo potrebbero essere superate anche in temi brevi.

Si va dal collegamento diretto tra la ciclabile di viale Belfiore verso via Cassia  che attualmente prevede 8 diversi attraversamenti e che potrebbe essere velocizzato realizzando un semaforo che permetta di attraversare la linea tramviaria davanti al “Palazzo del Mazzoni”; o ancora il completamento della ciclabile su lungarno Cellini, la soluzione del nodo del collegamento ciclabile tra piazza San Marco e via Cavour. O ancora, la sperimentazione – discussa, promessa ama ancora irrealizzata – della colorazione in rosso degli attraversamenti ciclabili sulle strade destinate alle auto; o l’annosa questione dei “sensi unici tranne bici” che potrebbe trovare facile applicazione o quella, curiosa, delle zone pedonali a senso unico (sui lungarni ad esempio).

Tutte questioni su cui un dialogo con il Comune è aperto da tempo: “In alcuni casi è stata promessa una soluzione entro la fine della consiliatura, vedremo” spiega Tiziano Carducci, Fiab Firenze Ciclabile: “Firenze è una città che ha fatto molto per la cicalbilità, ma se si risolvessero queste questioni, l’uso della bici potrebbe aumentare anche del 50%”.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

Cultura

“Brutta”, al Puccini lo spettacolo che smonta lo schema culturale patriarcale della bellezza femminile a tutti i costi – ASCOLTA

FIRENZE - Perché mai un uomo ha il permesso di "essere brutto", mentre alle donne sembra richiesto di rispettare precisi canoni estetici e di apparire sempre giovani e attraenti? È la riflessione su cui si muove "Brutta. Storia di un corpo come tanti", il monologo tratto dall'omonimo libro di Giulia Blasi (Rizzoli), portato in scena da Cristiana Vaccaro con la regia di Francesco Zecca, in programma sabato 20 aprile al […]

today15/04/2024


Contatti & info

Novaradio Città Futura
La radio comunitaria dell’Arci di Firenze

FM 101.5 Firenze e area metropolitana
FM 87.8 Mugello

Tel 055 0351664
Piazza de’ Ciompi 11
50122 Firenze

0%