News

Bartoli, Covassi, Nardella e Mazzeo: ecco la “squadra toscana” del Pd per le europee – ASCOLTA

today07/05/2024 1

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    Emiliano Fossi, segr. Pd Toscana, 07052024

  • cover play_arrow

    Dario Nardella, candidato Pd europee Centtro Italia, 07052024

*

FIRENZE – Teresa Bartoli, Beatrice Covassi, Antonio Mazzeo e Dario Nardella sono i candidati ‘toscani’ del Pd che correranno alle Europee per la circoscrizione Centro, con la segretaria Dem Elly Schlein che sarà capolista. I candidati sono stati presentati oggi nella sede del Pd Toscana, a Firenze, dal segretario regionale Emiliano Fossi. “Il partito è forte, unito, combattivo, orgoglioso del lavoro che ha fatto e determinato a fare bene – ha spiegato Fossi -. Alle Europee si gioca il futuro dell’Europa e delle democrazie per come le abbiamo conosciute fino ad oggi. Ci presentiamo nelle condizioni migliori. Il lavoro che farà il Pd sarà dare un contributo fortissimo per spingere le preferenze e l’appoggio alla candidatura della nostra segretaria. Questo perché più forte ne esce Schlein e più forte sarà l’affermazione del partito”. Tra gli obiettivi c’è anche “portare una adeguata rappresentanza della Toscana in Europa”.

Secondo Covassi (che si ricandida) “per l’Europa del futuro ci sono punti importantissimi: l’energia, l’acqua, le nuove tecnologie, tutto il nostro patrimonio. Penso anche all’importanza del Mediterraneo, della pace, del dialogo, della tradizione che sta al centro delle grandi sfide dell’Europa del futuro e anche di oggi per la crisi che stiamo vivendo in politica estera”. Bartoli ha detto di mettersi a disposizione del Pd “perché credo che ci siano momenti cruciali in cui non ci si può tirare indietro. E’ un voto importantissimo per l’Europa e l’Italia. Dobbiamo portare un Pd forte in Europa, che costruisce un’Europa più inclusiva, più accogliente, più attenta al sociale. Ed è lo stesso motivo per cui in Italia dobbiamo rafforzare un Pd che fermi una destra che vuole svuotare, come successo in Ungheria, la democrazia dal suo interno. Ognuno deve fare la sua parte”.

“Io ho capito una volta di più quanto sia importante l’Europa da presidente dei sindaci europei, il rapporto tra le città grandi e piccole con l’Europa per l’Italia è fondamentale”, “non c’è alternativa all’Europa, uscendo non si ha altro sbocco che una crisi economica” e “la Toscana è una regione che dovrà giocare un ruolo da leader”.  ha dichiarato il sindaco di Firenze e candidato alle Europee per il Pd Dario Nardella: “La Toscana è una regione votata all’export, alle relazioni internazionali e noi abbiamo bisogno dell’Europa tanto quanto l’Europa ha bisogno di noi – ha aggiunto -.

Scritto da: Redazione Novaradio


Articolo precedente

News

Vandalizzati i “panuelos” di “Non una di meno” in SS. Annunziata: “Domani in piazza per dire no alla violenza” – ASCOLTA

* FIRENZE - Vandalizzata l'installazione del movimento trasfemminista "Non una di meno" in piazza SS. Annunziata a Firenze: ignoti nelle ore scorse hanno tagliato circa 180 dei "panuelos", le fascette viola che ricordano ciascuna un femminicidio o transicidio legate con dei lucchetti alle ringhiere di una delle fontane, e coperto con vernice spray il cartello che ricordava il senso dell'installazione. Non un gesto improvvisato o una ragazzata ma pianificato "con […]

today07/05/2024


0%